Lanterna Verde di Geoff Johns

Prima di rivestire il ruolo del direttore creativo alla DC Comics e diventare successivamente il responsabile dei progetti cinematografici per la Warner Bros, relativamente alle pellicole dei super-eroi dell’editore di Burbank, Geoff Johns è un fumettista sceneggiatore. Deve la sua popolarità all’eccezionale lavoro svolto dal 2004, quando la DC, visti i promettenti risultati ottenuti con Flash / Barry Allen e collane minori, gli offre un contratto in esclusiva. L’anno seguente riceve un incarico imponente: rilanciare la Lanterna Verde Hal Jordan caduta in disgrazia da oltre dieci anni.

Il tramonto di Hal Jordan

Nell’universo DC Comics, il corpo delle Lanterne Verdi è un’organizzazione di polizia galattica, con sede principale sul pianeta OA e guidata dai Guardiani, posta a vigilare l’universo, diviso per vari settori. La zona di spazio occupata dalla Terra, numerata 2814, ha come protettore e possessore dell’anello magico del potere Hal Jordan. Il prescelto a rivestire questo importante ruolo è uno scavezzacollo, riconosciuto per essere senza paura anche in virtù del suo mestiere di pilota collaudatore, ma a inizio anni ’90 questa dote innata è messa a dura prova. In concomitanza con la celebre Morte di Superman, la DC decide di rinnovare anche la saga di Lanterna Verde: Mongul, un alieno potentissimo, approfittando dell’assenza di Superman e di Hal Jordan, distrugge Coast City, città natale di Hal Jordan. Questo evento, nonostante la sconfitta di Mongul per sua mano, porta Lanterna Verde, che si vede respinta la richiesta posta ai Guardiani di rivitalizzare la propria città, alla follia. L’eroe distrugge il corpo e diventa Parallax.

Sono davvero orgoglioso di ciò che abbiamo fatto su Lanterna Verde. Era più che raccontare una storia, ma restituire un personaggio alla sua mitologia ampliandola (Geoff Johns).

green-lantern-geoff-johns-vol-1
Cover Green Lantern di Geoff Johns © Tutti i diritti riservati.

Hal Jordan è il peggior nemico

Geoff Johns raccoglie una sfida titanica, dopo che la più grande delle Lanterne Verdi è stata tramutata in un’entità della paura, sentimento che da sempre era il suo più grande nemico sconfitto: Parallax è un mostro, un essere che infetta l’anima di Hal Jordan conferendogli il potere della luce gialla e facendo di lui il più temibile nemico degli amici che aveva. In una prima miniserie, il fumettista Johns, dopo aver concesso un iniziale riscatto al personaggio con l’entità dello Spettro, toglie di torno Parallax restituendo, al tempo stesso, credibilità ad Hal Jordan – che ritrova l’appoggio dei colleghi e amici John Stewart e Guy Gardner – e spostando l’obiettivo della nemesi sul redivivo Sinestro: vera matrice dell’angoscia impersonata dalla luce gialla del potere.

La rincorsa di Hal Jordan

I crimini commessi all’ombra di Parallax sono magistralmente sviati dalla narrazione di Geoff Johns, ma questo non è sufficiente a togliere ogni dubbio sulle responsabilità di Hal Jordan: il pilota collaudatore è visto con sospetto, rancore, odio. Il cammino intrapreso dal fumettista nel rilanciare la figura della più grande Lanterna Verde è tutto in salita. Probabilmente è questa sfida a tirare fuori le indubbie capacità di Geoff Johns: l’autore prende le redini della collana omonima e le tiene per oltre otto anni. In questo lunghissimo arco di tempo – soltanto pochi altri sceneggiatori sono riusciti a guidare le sorti dello stesso fumetto – Johns ricrea l’intero universo delle Lanterne Verdi, ridando lustro a elementi e personaggi storici, ma soprattutto ampliandolo con molteplici novità.

green-lantern-corp-alex-ross-cover-ndf
Green Lantern Corps di Alex Ross © Tutti i diritti riservati.

Sinestro vive di luce propria

Se Geoff Johns rilancia e pone sotto i riflettori personaggi talvolta dimenticati o secondari, dando loro un carisma raramente avuto in precedenza, il vertice del suo lavoro investe la figura di Sinestro. Il dittatore di Korugar, in principio mentore dello stesso Jordan, sotto la narrazione del fumettista ha un’evoluzione straordinaria e diviene un personaggio dotato del prestigio che soltanto i più grandi cattivi dei comics possono sfoggiare. Sinestro non è il temibile avversario da sconfiggere, fornito di un anello del potere che eguaglia quello di Hal, ma diviene la sua controparte, l’amico di un tempo che si trova sulla sponda opposta del fiume, quello che conosce ogni punto debole di Lanterna Verde e non esita a sfruttarlo per fini oscuri.

Sette corpi e non solo il Verde

La novità più imponente che Johns architetta per l’universo di Hal Jordan è quella di espandere le lanterne. C’era il corpo intergalattico di polizia delle Lanterne Verdi e, questa luce, rappresentava la forza di volontà, ora il fumettista presenta altri elementi dello spettro emozionale: i colori dell’arcobaleno. Ogni diverso colore è guidato da una differente emozione: Giallo (la paura), Rosso (la rabbia), Arancione (l’avarizia), Blu (la speranza), Indaco (la compassione), Amore (il viola) e il Verde, come scritto, la volontà. Ogni luce ha un suo corpo formato da numerosi portatori dell’anello corrispondente, personaggi come Atrocitus – responsabile della morte di Abin Sur, alieno che consegna il proprio anello ad Hal Jordan -, Santo Viandante, Larfreeze e soprattutto Carol Ferris, fidanzata dello stesso pilota.

lanterna-verde-alex-ross
Lanterna Verde di Alex Ross © Tutti i diritti riservati.

I disegnatori di Geoff Johns

Alla ispirata narrazione del fumettista Johns partecipa la crema dei disegnatori in forza alla DC Comics: illustratori che contribuiscono in maniera incisiva a scolpire il lungo ciclo durato un centinaio di albi – tra serie ufficiale e storie collegate -. Nomi di primo piano come quello di Carlos Pacheco, Ivan Reis e artisti che sono maturati in modo sbalorditivo proprio su queste pagine come Phil JimenezEthan Van SciverDoug Mahnke.

Imperdibile Lanterna Verde

Per otto anni, Lanterna Verde di Geoff Johns è rimasto nelle prime posizioni degli albi più venduti negli USA e si è stabilizzato nei primi dieci sino all’arco conclusivo delle storie che compongono questo ciclo. CBR, importante sito americano di comics e di tutto il mondo che ruota attorno a essi, ha assegnato all’opera scritta da Geoff Johns la decima posizione assoluta, tra i cicli narrativi dell’intera storia dei comics.

voto_lv_ndf_2018

———

Annunci

2 pensieri riguardo “Lanterna Verde di Geoff Johns

  1. Un ottimo ciclo, ha degli alti e bassi, soprattutto nella parte centrale post notte più profonda inizio new 52 in cui i temi si arenarono in una certa ripetitività ma nel complesso funziona alla grande. Sinestro protagonista assoluto. Da non sottovalutare il ruolo di Peter Tomasi in tutta la gestione.

    Mi piace

    1. Tomasi è infatti cresciuto moltissimo e in breve tempo. Penso sarà uno degli sceneggiatori più interessanti anche dell’immediato futuro. Oltre all’ottimo lavoro su Lanterna Verde ha contribuito al nuovo ciclo di Superman e, se non ricordo male, dovrebbe iniziare a lavorare anche su Batman.
      Grazie per il tuo feedback.
      🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi a Alberto Ndf Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...